lunedì 23 gennaio 2017

Iconografia: un amore sempre vivo


Buongiorno amici!


Comincio l'anno con una rinnovata voglia di tornare a dare spazio nelle mie giornate all'iconografia, un grande amore che negli ultimi mesi si era un po' assopito a causa di vari impegni e di alcune delusioni. Delusioni causate non dalla pratica di quest'arte, che è sempre meravigliosa e vivificante, ma dall'interazione con alcune persone e situazioni.
Il restauro di una piccola, bellissima icona antica che ho iniziato la scorsa settimana, mi ha fatto percepire di nuovo tutto il fascino misterioso dell'conografia e ha riacceso in me la scintilla della pittura.

Tassello di pulitura nell'icona antica in restauro... colori meravigliosi!

Anni fa partecipavo con un banchetto di icone e materiali alle esposizioni itineranti di una manifestazione chiamata "Artigianando". L'idea era carina, ma spesso mi innervosivo di fronte all'atteggiamento dei visitatori.

Partecipazione ad Artigianando nel 2013

 Molti di essi erano attratti dai colori e dalle dorature, mi chiedevano informazioni sulla realizzazione delle opere, ma poi si distraevano quasi subito mentre spiegavo loro le fasi complesse della pittura. Oppure, capitava sempre il sapientone di turno che voleva dare lezioni nonostante ignorasse la differenza tra un pennello e uno spazzolino da denti. Mi ricordo di un signore che prese in mano una mia icona - senza chiedere il permesso - , la girò, la rigirò e poi la annusò tutta! Chissà quale trucco, inganno o segreto intendeva scoprire comportandosi come un cane da caccia.
La gente è spesso distratta, superficiale o arrogante. Oggi con internet, poi, sono tutti tuttologi. Di fronte ai drammatici avvenimenti accaduti la settimana scorsa in Abruzzo ecco che tutti si trasformano in sismologi, geologi, esperti meteo e comandanti dei Vigili del Fuoco. Tutti a criticare. Ma perché non stanno zitti!?

L'iconografia ha bisogno di pazienza e silenzio, forse è per questo che alla maggior parte della gente non interessa.

Ora vi lascio e torno al mio tavolo di lavoro.
Buona settimana a tutti!

G.


Madonna con Bambino, tempera e oro su tavola, opera del 2012



2 commenti:

  1. Sai dare vita a certi capolavori, mia cara, carissima Giorgia, che capacità artistica possiedi !

    Augurandoti una settimana speciale,
    ti abbraccio con il cuore e ti mando un bacione

    XO Dany

    RispondiElimina
  2. Buona settimana anche a te, cara Daniela!

    RispondiElimina