martedì 3 maggio 2016

Macchie di muffa su un dipinto

Verso di un dipinto con attacco fungino, attualmente in restauro
Questo post nasce per rispondere alla domanda fattami da una lettrice del blog, che mi ha chiesto un rimedio casalingo per togliere la muffa dal retro di un dipinto olio su tela di sua proprietà.

Premetto che di rimedi casalinghi  su come togliere le macchie dai tessuti ce ne sono molti: acqua e alcool, sale e aceto, per esempio. Tuttavia qui si parla di un dipinto su tela che è un manufatto eterogeneo, molto delicato, composto da materiali diversi legati tra loro. Di conseguenza non possiamo pensare che sia una buona idea strofinare la tela con il sale e poi lavarla sotto il rubinetto come faremmo per una maglietta di cotone perché questo causerebbe la distruzione del dipinto!

Le muffe sono un tipo di fungo in grado di attaccare materiale di origine vegetale come tessuti, legno, carta per nutrirsi sia degli elementi di riserva delle cellule (amido, zuccheri) sia dei componenti della parete cellulare. L'attacco può fermarsi in superficie o penetrare tra le fibre. Il biodeterioramento si manifesta con formazione di macchie, perdita di colorazione e, infine, riduzione della resistenza meccanica del tessuto. Talvolta le ife possono raggiungere la pellicola pittorica causandone il distacco.

I fattori che influenzano lo sviluppo degli attacchi sono:
-elevata umidità (fattore principale)
-scarsa ventilazione
-temperatura elevata
-poca o troppa luce
-presenza di sporco o matariale biologico sul substrato.

I quadri non andrebbero mai appesi su pareti umide e ci dovrebbe sempre essere circolazione d'aria tra il dipinto e il suo appoggio. Perciò, dopo un eventuale intervento di restauro e rimozione della muffa dalla tela, questa andrebbe collocata in un ambiente meno umido di quello in cui era stata fino a quel momento, perchè il problema potrebbe ripresentarsi.
La luce, invece, provoca fenomeni di fotodegradazione, causando la scissione delle macromolecole dei materiali organici favorendo e velocizzando così gli attacchi da parte dei microrganismi.


Intervento tipo 

Guarda caso, in questi mesi sto lavorando su una tela che presentava macchie di muffa sul verso (retro) oltre che una consistente patina di sporco. Fatte le valutazioni del caso e le prove necessarie, dopo aver staccato la tela dal telaio e protetto il recto (fronte) del dipinto con carta giapponese, ho deciso di iniziare pulendo meccanicamente con un apposito raschietto tutta le tela.


A destra la parte pulita

 Quando si eseguono queste operazioni è bene utilizzare guanti e mascherina, evitando di respirare le polveri (attenzione alle reazioni allergiche!) ed aspirare sempre scrupolosamente i residui. In seguito ho nebulizzato la tela con un biocida adatto.


La tela pulita e disinfettata

In conclusione, pur sapendo che probabilmente deluderò la lettrice che si aspettava una soluzione al suo problema, ritengo che dare consigli generici su un intervento di restauro senza vedere il quadro sia rischioso e poco professionale, come per un medico prescrivere una cura senza visitare il paziente.

Ogni dipinto è diverso, bisogna tenere conto della tecnica con cui è stato eseguito, dei materiali costitutivi e del suo stato di conservazione. Inoltre è necessario essere in grado di effettuare le operazioni richieste: una mano non esperta potrebbe causare danni anche passando semplicemente il raschietto sulla tela per togliere lo sporco.

Invito comunque  Roberta a mandarmi via mail ( lab.oltremare@gmail.com) le foto del dipinto: forse riuscirò a darle qualche consiglio utile; oppure, se il dipinto è importante e ne vale la pena, la cosa più saggia sarebbe quella di rivolgersi ad un restauratore della sua zona.

Aspetto notizie!


A presto




G.







2 commenti:

  1. Buongiorno
    Ho appena ricevuto un dipinto eseguito sul legno risalente probabilmente ad inizio novecento. Il quadro presenta diverse macchie di mussa sulla tela e mi chiedevo se ci sono dei prodotti specifici che si possono utilizzare per rimuoverle.
    Grazie per ogni consiglio che potrà darmi

    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno, come ho consigliato alla lettrice, la invito a scrivermi in privato inviandomi qualche foto del dipinto, altrimenti, come precisato nel post, è impossibile esprimere un parere.
      lab.oltremare@gmail.com

      Elimina