sabato 12 settembre 2015

Sogno di fine estate

Acrilico su carta, illustrazione di Laboratorio Oltremare


L'altra notte, mentre una fresca pioggia  cadeva sulle piante del terrazzo, io nel mio letto ero nel mezzo di un sogno che mi ha turbata. E' un sogno complicato... Vediamo se riesco a raccontarvelo in maniera comprensibile.
Ho sognato di essere morta, ma nessuno dei miei conoscenti se n'era accorto perchè una falsa Giorgia aveva preso il posto di quella vera ; tuttavia io, mentre stavo sognando, ero la vera Giorgia e provavo per me una gran pena e un forte senso di solitudine. Sapevo di essere morta mentre, tutta sola, facevo un bagno in una piccola baia isolata: ero triste perchè le persone a me care ignoravano la mia morte e nessuno mi aveva aiutata. Il sogno procedeva come una specie di racconto poliziesco, pian piano gli indizi della mia scomparsa venivano scoperti, e alla fine tutti capivano che la vera Giorgia era annegata e una sua copia ne aveva preso il posto; però a nessuno la cosa pareva strana. Anche la falsa Giorgia appariva tranquilla e parlava di me compiangendomi.

Renè Magritte, "L'impero delle luci"

Nel sogno erano presenti alcuni personaggi con valore simbolico che andrebbero analizzati e compresi in modo da avere un quadro più preciso del significato dell'esperienza onirica; purtroppo ora non riesco a capire bene il loro messaggio, ma certamente un significato c'è.

Infine mi sono svegliata in preda ad un grande turbamento, con la certezza che questo sogno sia importante. Mi era già successo in passato di fare sogni potenti e di essere sicura che fossero messaggi dell'inconscio riguardanti una strada da imboccare, un cambiamento, una necessità repressa che non può più venire ignorata (ne parlai in questo post).

Credo che l'inconscio con questo sogno abbia cercato di rappresentare il conflitto tra le mie aspirazioni più autentiche e profonde, impersonate dalla Vera Giorgia, e la vita in cui, per necessità pratiche di sopravvivenza quotidiana, mi muovo tutti i giorni, rappresentate dalla Falsa Giorgia. La vera me si sente sola ed isolata nel raggiungimento del proprio ideale di vita, frenata e castrata nella sua identità autentica (citando me stessa: la gemma adamantina nascosta infondo al mio cuore).



Opera di Angelica Privalihin


 Il sogno mi ha comunicato che non devo perdere di vista la mia strada verso l'autenticità, non devo recitare una parte che mi fa sentire morta. Non importa se gli altri non mi comprendono o si mostrano ostili: io devo continuare la ricerca di ciò che è giusto per me.

La mia verità è nella Natura.

Voi cosa ne pensate? Vi sembra giusta la mia interpretazione? Vi è mai successo di trovare soluzioni ai vostri dubbi attraverso i sogni?


Felice domenica a tutti!



G.


18 commenti:

  1. Ciao Giorgia, anche a me capita spesso di fare sogni simili al tuo. Concordo con la tua interpretazione. Continua sulla la tua strada, che è autentica proprio come te!
    Un abbraccio

    Emy

    RispondiElimina
  2. Cara Giorgia,
    i sogni come questo ci fanno riflettere sulla nostra esperienza di vita reale e la nostra interiorità. Portano turbamento, ma anche motivi di valutazione e stimoli per il percorso che stiamo realizzando.
    Un caro saluto
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, Marilena. Mi è già accaduto, in passato, che un sogno riuscisse a fornirmi stimoli utili ad un cambiamento in positivo.
      A presto

      Elimina
  3. li scrivo da tanti anni,sogni simbolici,alcuni ricorrenti,tendono a proporsi in giorni specifici del ciclo mestruale, sono molto interessata ai simboli e credo siano un aiuto per il processo di individuazione.Un bel sito,pratico e veloce da consultare.
    http://guide.supereva.it/sogni/interventi/2005/10/229642.shtml
    Mi piace il tuo acrilico notturno Giorgia :-))))!! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manù! Sono andata a vedere il sito: ci sono spunti interessanti... Ho capito alcune cose.
      Ciao!

      Elimina
  4. Ciao Giorgia, caspita che sogno!! La tua interpretazione mi sembra interessante... e condivido ciò che hai detto... capisco quando parli di conflitto , mi sento anch'io così. Ti auguro di seguire il più possibile la strada dell'autenticità ... e che la vera Giorgia prevalga sempre sulla falsa... un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, mi consola il fatto di non essere la sola a sentirmi divisa in due! Grazie, un abbraccio!

      Elimina
  5. Io ricordo raramente i miei sogni. Sono consapevole di avere sognato ma come apro gli occhi non ricordo quasi più niente!!! Peccato, perchè sono assolutamente convinta che il sogno sia la porta verso il nostro inconscio e il nostro inconscio è la parte che è in contatto con l'Anima e l'Anima parla con Dio. I sogni sono dispensatori di messaggi e la tua interpretazione è giusta ma non sarà facile. La falsa Giorgia parla di te con compianto e non è preoccupata perchè è conscia della sua forza. Dovrai combattere per essere davvero te stessa contro quella parte di te che continuerà a fare resistenza, quella legata alla vita che stai facendo, quella che in fondo è affezionata ad una vita che conosce e che, seppur accontentandosi, le da sicurezza. Se vorrai davvero diventare te stessa qualche testa dovrà cadere, Giorgia!!! E' inevitabile. E per far questo ci vuole molto coraggio.
    Ti abbraccio forte e ti sono vicina
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Francesca! Mi stai facendo notare un particolare del sogno a cui non avevo prestato attenzione. In effetti, la Falsa G. sembrava soddisfatta e contenta di aver preso il mio posto!

      Elimina
  6. Bellissimo e poetico il tuo acrilico e acuta l'interpretazione del sogno.
    Anche io trovo spesso nei sogni risposte o "indizi" per affrontare profonde riflessioni.
    Ho notato che quando sono incinta tendo a fare sogni catastrofici o comunque a sognare eventi pericolosi. Alluvioni, smarrimenti di persone care, incendi, litigi, situazioni ambigue... La nostra ostetrica ha confermato il mio pensiero a riguardo. Quando una donna è in attesa, se è ben in connessione con la vita che cresce dentro di sé e se desidera l'evento nascita, fa emergere il primordiale istinto di protezione che arde nell'essere di ogni mamma animale. Questo genere di sogni sono indice del fatto che l'istinto di protezione è attivo e che, seppur nell'inconscio, la mamma (o futura tale) è già pronta e sempre allerta.
    Un caro abbraccio di luce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono certa che i sogni contengano una miniera di informazioni su noi stessi; purtroppo l'interpretazione è spesso difficile e può trarre in inganno. Di sicuro un momento emotivamente intenso come la gravidanza è ricchissimo e stimolante dal punto di vista dei sogni.
      A presto!

      Elimina
  7. i miei sogni li ricordo sempre e spesso risolvo anche le situazioni!! hai a provato a giocarti qualche numerino...? Il tuo però..è inquietante!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, non so perchè, ma non ho mai avuto l'abitudine di giocare i numeri, ci ho anche pensato qualche volta ma poi me ne sono dimenticata! Sì questo sogno è stato davvero inquietante, infatti mi sono svegliata con uno stato d'animo stranissimo che mi è durato qualche giorno.

      Elimina